01 febbraio 2019

Una gradita sorpresa per l’Amministrazione comunale mercoledì 9 gennaio: quattro giovani studenti della Yeungnam University, in Corea (dipartimento di studi internazionali e sviluppo di comunità locali), durante un loro viaggio di studio sulle realtà europee in materia di partecipazione e rigenerazione urbana, hanno chiesto di parlare con gli amministratori. Scopo della loro attività di studio è scoprire le buone pratiche in merito ai progetti per migliorare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, la qualità della vita e il senso di appartenenza, e grazie al tam tam sul web hanno scoperto la nostra realtà. Hanno raccontato all’assessore alla Rigenerazione Urbana Partecipata, Daniele Terzariol, di essere interessati a studiare quanto i legami relazionali impattino sulla vita di una città, più di qualsiasi opera infrastrutturale (comunque necessaria).

Nel loro viaggio l’altra meta italiana è Bologna; vista la nota leadership del capoluogo emiliano in relazione alla rigenerazione urbana, questo ci riempie di orgoglio. La dimensione della nostra città non è solo locale; il lavoro svolto in questi anni, anche sulla progettazione europea, sta dando i suoi frutti e da fuori ci guardano con interesse – riflette Daniele Terzariol – siamo sempre concentrati sui problemi da risolvere, ma a volte uno sguardo dall’esterno permette di vedere anche il grande percorso compiuto. Un grazie di cuore a chi ha seguito e sta seguendo, tra le altre cose, i progetti Urbact e WeGovNow, perché sta contribuendo a rendere più grande la nostra piccola-grande città”.