12 febbraio 2019

Da oggi parte un nuovo strumento, a disposizione di scuole, famiglie e librerie, per agevolare tutta la procedura di ordine dei libri. “Il nuovo sistema ci arriva da Livorno, grazie a un software che la loro città ha sviluppato e di cui possiamo usufruire come amministrazione comunale, grazie a una procedura di riuso – spiega l’Assessore a Crescita e Cittadinanza Silvia Lasfanti – in pratica non abbiamo dovuto acquistare nessun pacchetto di software ma, grazie a questo strumento del riuso previsto dal Codice dell’amministrazione digitale, potremo fruire gratuitamente di questo servizio”.

Se ad oggi i bambini ricevono ciascuno fino a quattro cedole in duplice copia, da compilare – da parte delle scuole o delle famiglie – e consegnare alle librerie, con il nuovo sistema i fornitori interessati a offrire il servizio di testi scolastici potranno semplicemente accreditarsi in un’apposita piattaforma; da quel momento, i genitori sceglieranno un fornitore accreditato a cui comunicheranno semplicemente il nome e cognome del figlio, avviando in automatico la procedura di ordine e di pagamento. Questo ha una serie di vantaggi: alleggerisce le scuole da una procedura burocratica, riduce i tempi di pagamento da parte del Comune alle librerie, alleggerisce l’impegno delle famiglie e, non da ultimo, riduce gli sprechi di carta (pensiamo che ciascuno dei duemila alunni delle scuole sandonatesi riceve fino a quattro foglietti in duplice copia). Inoltre i genitori potranno recarsi in una libreria di un altro Comune – purché accreditata -; e infine, anche i bambini sandonatesi che frequentano le scuole fuori dai confini comunali potranno fruire di questo servizio, mentre finora le loro famiglie erano costrette a recarsi presso l’Ufficio Scuola del Comune per il ritiro delle cedole.

L’innovazione e la semplificazione sono un obiettivo fondamentale nel nostro programma di mandato, quello per cui i cittadini ci hanno scelti per la seconda volta – conclude l’assessore – e siamo fieri di ciascun passo che ci porta nella direzione giusta”.

Con cortese preghiera di pubblicazione.