19 ottobre 2017

Dopo la prima raccolta straordinaria porta a porta di verde e ramaglie, nella scorsa primavera, il servizio torna con la stagione autunnale. La raccolta, sempre porta a porta, è strutturata su quattro date, sulla base delle zone della città. «La logica è che gli utenti programmino, per quanto possibile, i lavori di potatura tenendo conto delle date di raccolta – suggerisce il sindaco Andrea Cereser – Anche per questo tale raccolta straordinaria, programmata già dalla primavera scorsa, sempre in tempi di potatura, è annunciata con tale anticipo».

La raccolta avverrà sabato 11 novembre a Passarella, Chiesanuova, Santa Maria di Piave, Palazzetto, Isiata, Turati e San Luca lato est (San Luca nuovo) zona delimitata da via Giorgione; sabato 18 novembre a Cittanova, Fossà, Fiorentina, Calvecchia, Borgovecchio confine con via Vizzotto e via Ca’ Boldù; sabato 25 novembre a Mussetta di sopra e di sotto, Grassaga, tutta la zona degli istituti tra via Jesolo e via Gorizia, e via Garibaldi lungo tutta la ferrovia, sabato 2 dicembre in, Centro, Ospedale, Pio X, San Giuseppe, San Luca ovest (San Luca vecchio) zona delimitata da via Giorgione. I tempi di raccolta da parte di Veritas del verde esposto dai cittadini può durare anche più giorni in quanto è prevedibile il conferimento contemporaneo di una massa rilevante di rifiuti.

Ogni utente  può conferire fino a un massimo di 5 fascine legate, e non sacchi, della lunghezza massima di 1,5 metri e del peso massimo totale di 20 kg. «Il consiglio è di lasciare riposare le fascine per ottimizzare i volumi – suggerisce l’assessore all’ecologia Luca Marusso – Possono essere lasciate all’ingresso della propria abitazione dopo le 20».

Verde e ramaglie possono essere conferite, nel limite di un metro cubo, anche al centro di raccolta di San Donà di Piave all’Ecocentro di via Maestri del Lavoro negli orari di apertura (martedì, giovedì, sabato 8,30-12,30 e 15-18; dal prossimo 10 marzo anche ogni venerdì pomeriggio dalle 15 alle 18 (festivi esclusi).