13 aprile 2018

Al via  all’inizio tra il 16 e il 18 aprile, sulla base delle condizioni meteo, la sistemazione definitiva della della rotatoria all’incrocio tra Via Unità d’Italia, la Strada Provinciale 83 e Via Vittorio Veneto. E scongiurata la necessità di chiudere, l’accesso da via Vittorio Veneto a via Unità d’Italia per tutta la durata del cantiere, circa 60 giorni.

La chiusura completa dell’incrocio non si protrarrà per più di una settimana. « Non è stato semplice armonizzare l’esigenza di interrompere il meno possibile la viabilità e con la garanzia di sicurezza per il cantiere – così l’assessore alla mobilità e ai lavori pubblici Lorena Marin – Anche grazie alla disponibilità dell’impresa, che ringrazio, si procederà alla sistemazione subito di parte del sedime stradale di via Vittorio Veneto, a ridosso della pista ciclabile, per poter immediatamente riaprire l’accesso da via Unità d’Italia verso la stessa via Vittorio Veneto. Quindi, passata questa prima fase lavorativa della durata di circa una settimana, via Unità d’Italia rimarrà accessibile da via Vittorio Veneto per tutta la durata dei lavori».  Non verrà invece mai chiuso il sottopassaggio.

Dopo la realizzazione del rondò provviso, a fine 2015, che ha permesso un abbattimento del traffico in centro di circa il 20 per cento, si procede alla sistemazione definitiva. I lavori prevedono la riasfaltatura dell’intero incrocio con la creazione di un anello rotatorio di 8,50 metri di raggio, che ricalca gli attuali new jersey, e delle aiuole limitrofe. Verrà inoltre messo in sicurezza il passaggio pedonale rialzato che servirà anche da collegamento tra le piste ciclabili esistenti. A completare l’opera un nuovo impianto di illuminazione pubblica ad alta efficienza oltre alla nuova segnaletica orizzontale e verticale.