12 settembre 2017

Dal Fiume Festival alle Fiere San Donà di Piave è un cantiere continuo di eventi che proseguiranno con l’inaugurazione della nuova stagione al Teatro Metropolitano Astra. «Siamo orgogliosi di aver portato il teatro ad un livello di eccellenza, come dimostra la nuova rassegna teatrale curata da Arteven che apre la stagione – così il sindaco Andrea Cereser – dall’inaugurazione del 2014 i dati di presenza del pubblico all’offerta culturale del teatro sono in crescita costante e lo rendono sempre di più un elemento vitale per il rilancio del centro cittadino. Il Teatro Metropolitano Astra è ormai un punto di riferimento culturale per un territorio esteso, secondo la vocazione metropolitana che questa amministrazione aveva indicato già dal nome.»

Il 7 novembre la rassegna apre all’insegna della danza con l’esclusiva presenza dei Momix in “W Momix forever”, che replicherà all’Astra anche l’8 e il 9 novembre, per rispondere alle numerose richieste del pubblico che stanno già giungendo anche da altre parti d’Italia. «In poco tempo il Teatro Metropolitano Astra è diventato una magnifica realtà del Veneto – così il direttore di Arteven Pierluigi Donin – la partecipazione del pubblico nella passata stagione ha dimostrato il gradimento per l’offerta culturale proposta. Così oggi Arteven, in piena sintonia con l’assessorato alla cultura,  propone una stagione ancora più importante».

Seguirà una vera e propria parata di stelle, per una serie di eventi prestigiosi che vedranno sul palco del Teatro Metropolitano Astra: Isabella Ferrari e Iaia Forte con “Come le stelle nel buio” (4 dicembre), Ambra Angiolini e Matteo Cremon con “La guerra dei Roses” (12 dicembre), Giulio Scarpati e Valeria Solarino in “Una giornata particolare” (13 gennaio), Monica Guerritore e Francesca Reggiani con “Mariti e Mogli” (23 febbraio), Maria Amelia Monti in “Miss Marple. Giochi di prestigio” (25 marzo). Chiuderà la rassegna Stefano Accorsi con “Favola del principe che non sapeva amare” (5 e 6 aprile). «Il progetto culturale con Arteven è cresciuto negli anni, lavorando su qualità, passione ed esperienza – aggiunge l’assessore alla Cultura, Chiara Polita – Questo si affianca all’altra produzione di rassegne che si svolgeranno all’Astra e che vedrà protagoniste molte associazioni culturali del territorio che con altrettanto entusiasmo da anni di spendono per la produzione teatrale e musicale, contribuendo al successo del teatro».

Di seguito modalità biglietteria:

biglietteria T.M.A.