30 marzo 2018

In tutte le cose i conti si fanno alla fine ma, anche se si tratta di stime, una cosa è certa: a poco più di metà stagione, il Teatro Astra sta raggiunto numeri probabilmente pari a quelli dell’intera annata scorsa. Prima ancora di interrogarsi sulle ragioni di un successo, per continuarlo, meglio far parlare il cuore e ringraziare i protagonisti di questa impresa che hanno dato vita ad un calendario amplissimo, all’insegna di partecipazione, bellezzaingegno, per un importante ruolo del teatro nel territorio.

Per le rassegne di prosa in questi anni: Arteven con la rassegna nazionale aperta quest’anno dai prestigiosi Momix e quella dedicata a bambini e famiglie, Teatro dei Pazzi con il “Festival Veneto del Teatro”, Amici di Cesco con “Maggio a Teatro”, Pantakin e il Teatro delle Arance con “La Città Teatro”, il Teatrino della Neve con “Contemporanea”.

Per le rassegne di musica: il Circolo Culturale Musicale “E. Segattni” con l’Orchestra e il Coro Lirico Sandonatese, Musicasì, l’Orchestra Classica del Veneto, Mousikè Venice Theatre Company, il Coro Monte Peralba e il Coro Voci e Luci che hanno anche festeggiato gli anniversari della loro fondazione.

E ancora altri importanti progetti maturati in questi anni attorno al teatro, a partire dalla collaborazione con la Fenice attraverso la Fondazione Terra d’Acqua, il Concorso Pianistico Internazionale “Città di San Donà di Piave” con l’Associazione Debussy e il Centro Musica, il Festival Chitarristico Internazionale Treviso-Roma-San Donà di Piave, il Fiume Festival, la collaborazione con il Festival musicale di Portogruaro, l’entusiasmo del San Donà Giffoni Movie Days, il ventennale del Gemellaggio con Villeneuve sue Lot, gli eventi dell’Uniper, dei progetti europei di “Urbact”  e di “WeGovNow”di “A Child is Born”, delle Scuole di Musica sandonatesi, della Fanfara dell’Associazione Nazionale Bersaglieri di San Donà che accompagnano al Raduno Nazionale Bersaglieri “Piave 2018” e quelli prossimi di Terrevolute-Festival della Bonifica.

A questo si aggiungono le preziose iniziative delle Scuole di Danza, degli Istituti Scolastici di San Donà di Piave che vedono protagonisti i giovani e le famiglie, dell’Accademia Marusso con le mostre d’arte, di alcune iniziative di Ascom, dell’evento “Orchidee a Teatro” con la F.I.O., di tutte le associazioni benefiche che hanno organizzato spettacoli, incontri, convegni all’Astra, rendendo la cultura anche occasione di solidarietà.

Già questo lungo elenco fornisce la cifra del successo della stagione.

Non sarebbero bastati gli eventi di una singola rassegna.

Il successo è stato dovuto a tutti questi elementi. A una vera e propria direzione artistica diffusa. Un teatro quindi con più direttori artistici, ognuno dei quali, per la propria rassegna ed evento, ha investito passione, professionalità e un grande impegno. I

In questi anni si è infatti consolidata una comunità del teatro, fatta di associazioni, professionisti, scuole ed altri soggetti che pensano e producono cultura. Di cuore grazie a questa coraggiosa comunità che ha dato fiducia ad un’idea di cultura che sia parte integrante della visione della Città, occasione per crescere, impreziosendo la qualità della vita di San Donà e del territorio attraverso il dono del loro lavoro ed entusiasmo.

L’Amministrazione ha creduto nella sfida del teatro come opportunità di sviluppo umano e culturale della comunità, tra fiducia e valorizzazione nelle risorse locali e l’apporto di esperienze metropolitane e nazionali: un insieme di positive ed appassionate energie che hanno portato il Teatro Astra dalla sua inaugurazione, il 21 dicembre 2014, ad affermarsi come autorevole punto di riferimento per la cultura e la socialità di tutta l’area che gravita su San Donà di Piave. Il teatro come laboratorio di idee, relazioni e di originale produzione di rassegne ed eventi. Sfruttando non solo lo spazio scenico, ma anche il foyer, quale ulteriore opportunità di iniziative e incontri.

Un ringraziamento anche ai cittadini che sono parte di questa avventura culturale ed umana, rendendo il teatro un luogo vivo e partecipato.

La stagione dell’Astra è ancora lunga.

In questi casi si dice che il bello deve ancora venire.

Ma preferisco lo slogan delle rassegne di quest’anno: le emozioni non finiscono mai.

 

Un caro saluto e, di cuore, auguri per una serena Pasqua.

 

 

 

 Andrea Cereser

sindaco per San Donà di Piave

 

San Donà di Piave, 30 marzo 2018