04 aprile 2018

Giffoni Movie Days a San Donà, ormai ci siamo! Tra una settimana esatta, mercoledì 11 aprile, al via la tre giorni, fino al 13 aprile compreso, che proporrà a San Donà di Piave il festival di cinema per ragazzi più importante d’Europa.

Ma già adesso lavori in corso per l’avvicinamento al primo degli appuntamenti di rilievo nazionale che animeranno San Donà nell’arco di poco più di un mese. E che dopo i Giffoni Movie Days saranno, tanto per ricordarli, il 66° Raduno nazionale dei Bersaglieri, dal 7 al 13 maggio, e Terr@volute, primo Festival della Bonifica, dal 24 al 27 maggio.

Per quanto riguarda l’esperienza con Giffoni a San Donà, marcia di avvicinamento vuol dire incontri e masterclass con gli attori Marco D’Amore, noto al grande pubblico per Gomorra, e Stefano Accorsi, che sarà anche al Teatro Astra con un proprio spettacolo; e ancora casting, laboratori e lezioni, dal montaggio alla fotografia cinematografica. Fino alla tre giorni della rassegna vera e propria in cui, come recita lo slogan dell’evento, i giovani vestono la città del grande cinema.

Quello che colpisce, già scorrendo il programma, è il numero di enti e istituzioni coinvolti nell’evento. Accanto all’Amministrazione Comunale, a 6 Istituti superiori, 3 Comprensivi, 2 Centri di formazione professionale, 1 Liceo parificato per un bacino di quasi 10mila alunni, e alla Regione del Veneto, hanno un ruolo attivo, ovviamente, i cinema della città, dal Cristallo al Don Bosco; ma anche il Centro Piave, il Centro culturale da Vinci, il Bim, Inventforyou, la Bcc, l’Associazione degli ex Allievi dell’Istituto Alberti. Insomma, un’intera città impegnata per un unico obiettivo.

Un coinvolgimento maggiore di quello necessario per realizzare un’opera pubblica. Perché il  Giffoni Movie Days, anche per la possibilità di divenire un appuntamento fisso annuale, vale quanto un taglio del nastro.

La bellezza di una città non è data solo dai suoi monumenti o da quanto cemento è stato versato. Che, anzi, in molti casi può contribuire alla bruttezza. Ciò che rende bella una città è anche, e soprattutto, la qualità dei suoi abitanti, la capacità di ospitare e di accogliere, di incontrare, di creare buone relazioni. Sono questi elementi che ci rendono belli, al pari di una nuova realizzazione architettonica.

E Giffoni Movie Days è tutto questo.

È la possibilità offerta alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi di aver contribuito una preparazione che va avanti ormai da un anno. E che ha dato loro l’opportunità di cimentarsi in ruoli di elevata professionalità, dall’ufficio stampa alle fotografie fino all’accoglienza e all’organizzazione dell’evento. Esperienze che valgono quanto moltissime ore di lezione.

È, inoltre, l’opportunità di essere protagonisti anche durante la kermesse, che si svilupperà attorno a proiezioni ed eventi che la rendono una coinvolgente esperienza umana. A partire dai bambini della scuola primaria, cui è dedicato il primo giorno, il 12 aprile, mentre i successivi si rivolgeranno rispettivamente alle scuole medie e alle scuole superiori. Per tutti una grande opportunità di crescita.

E opportunità del genere a vantaggio innanzitutto dei nostri figli, non valgono quanto e più dell’inaugurazione di un’opera pubblica?

 

 

 Andrea Cereser

sindaco per San Donà di Piave

 

San Donà di Piave, 4 aprile 2018