LogoEnergia2

 

HOME PAGE NORMATIVA MATERIALE INFORMATIVO  NOTIZIE  LINK UTILI

 

MATERIALE INFORMATIVO

 

patto clima DAL PATTO DEI SINDACI AL PATTO DEI SINDACI PER IL CLIMA E L’ENERGIA. OPUSCOLO DI PRESENTAZIONE

Presentato dal Commissario Miguel Arias Cañete come “la più vasta iniziativa urbana su clima ed energia al mondo”, il Patto dei Sindaci per il clima e l’energia vede coinvolte migliaia di autorità locali e regionali impegnate su base volontaria a raggiungere sul proprio territorio gli obiettivi UE per l’energia e il clima.

Con il loro impegno, i nuovi firmatari mirano a ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030 e ad adottare un approccio integrato per affrontare la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

 

casa ener 0

FINANZIARE L’EFFICIENZA ENERGETICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: MODELLI OPERATIVI

Fondazione Patrimonio Comune dell’ANCI  ha messo a disposizione un opuscolo intitolato “Finanziare l’efficienza energetica nella Pubblica Amministrazione : modelli operativi” prodotto da EPPI ( Ente di Previdenza dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati ) al fine di offrire un manuale operativo sulle varie modalità di finanziamento di attività relative all’efficientamento energetico dei Comuni.

In questo ambito “la PA è chiamata a svolgere un ruolo centrale ed esemplare anche per il settore privato sia dalla normativa nazionale che europea. Nel caso italiano, la norma di riferimento è il D.lgs 4 luglio 2014 n. 102 che è rivolta alle Amministrazioni Centrali e definisce gli obiettivi nazionali di Efficienza Energetica e gli strumenti per raggiungerli.”

 

PUBBL EUROPA

LE POLITICHE DELL’UNIONE EUROPEA: Un’energia sostenibile, sicura e a prezzi contenuti per gli europei

Questa pubblicazione della Commissione Europea fa parte di una serie che illustra le varie politiche europee, spiegando quali sono le competenze dell’Unione europea e quali risultati ha ottenuto. ENERGIA illustra le politiche europee in tale settore.”Luce, riscaldamento, trasporti, produzione industriale: l’energia è cruciale per i servizi essenziali di tutti i giorni, senza i quali le nostre imprese non possono funzionare. Le fonti energetiche fossili (petrolio, gas e carbone) dell’Europa non sono tuttavia inesauribili. Occorre gestirle in maniera efficiente e svilupparne altre. Consumiamo e importiamo sempre più energia. I paesi europei hanno ben compreso che è utile agire in maniera coerente in questo settore particolarmente strategico. L’Europa si è dotata quindi di una serie di regole comuni e può avanzare nella stessa direzione per poter avere accesso a una quantità sufficiente di energia a prezzi accessibili e riducendo al minimo l’inquinamento.”

 

EUROPA 2050COMMISSIONE EUROPEA: TABELLA DI MARCIA PER L’ENERGIA 2050

“L’Unione europea ha assunto l’impegno di ridurre entro il 2050 le emissioni di gas a effetto serra dell’80-95% rispetto ai livelli del 1990 nel contesto delle riduzioni che i paesi sviluppati devono realizzare collettivamente. La Commissione ha analizzato le relative implicazioni nella comunicazione “Una tabella di marcia verso un’economia competitiva a basse emissioni di carbonio nel 2050”. La “Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti” era invece incentrata sulle soluzioni per il settore dei trasporti e sulla creazione di uno spazio unico europeo dei trasporti. Nella presente Tabella di marcia per l’energia per il 2050 la Commissione esamina le sfide da affrontare per conseguire l’obiettivo UE della decarbonizzazione, assicurando al contempo la sicurezza dell’approvvigionamento energetico e la competitività.”