LogoEnergia2 

 

HOME PAGE NORMATIVA MATERIALE INFORMATIVO  NOTIZIE  LINK UTILI

 

NORMATIVA NAZIONALE

certificati bianchi

Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 11 gennaio 2017

“Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2017 al 2020 e per l’approvazione delle nuove Linee Guida per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica.”

 Il Decreto ha la finalità  di stabilire  i criteri, le condizioni e le modalita’ di realizzazione dei progetti di efficienza energetica negli usi finali, per l’accesso al meccanismo dei Certificati Bianchi.

 

decreto apeDecreto interministeriale 26 giugno 2015 – Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici

Finalita’ e campo di applicazione

Il decreto si pone la finalita’ di favorire l’applicazione omogenea e coordinata dell’attestazione della prestazione energetica degli edifici e delle unita’ immobiliari su tutto il territorio nazionale e  definisce:

a) le Linee guida nazionali per l’attestazione della prestazione energetica degli edifici;

b) gli strumenti di raccordo, concertazione e cooperazione tra lo Stato e le regioni;

c) la realizzazione di un sistema informativo comune per tutto il territorio nazionale per la gestione di un catasto nazionale.

 

termografia

DM Sviluppo Economico 17 luglio 2014.  Approvazione del “Piano d’azione italiano per l’efficienza energetica 2014”

È disponibile sul sito internet del Ministero dello sviluppo economico il “Piano d’Azione per l’efficienza energetica 2014”. Il documento proposto da Enea riporta gli obiettivi di efficienza energetica fissati dall’Italia al 2020 e le misure attivate per il loro raggiungimento.

La riduzione dei consumi di energia determinata dalle nuove misure, congiuntamente agli effetti degli strumenti già attivi, consentirà di conseguire al 2020 gli obiettivi di efficienza energetica fissati dal nostro Paese, tra i quali la riduzione di 55 Mton/anno di emissioni di gas ad effetto serra e il risparmio di circa 8 miliardi di euro l’anno di importazioni di combustibili fossili.

 

municipio san dona

Decreto Legislativo n° 102 del 04/07/2014 . (Vigente al: 28-04-2017)

Finalita’

Il  decreto, in attuazione della direttiva 2012/27/UE e nel rispetto dei criteri fissati dalla legge 6 agosto 2013, n. 96, stabilisce un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell’efficienza energetica che concorrono al conseguimento dell’obiettivo nazionale di risparmio energetico e detta norme finalizzate a rimuovere gli ostacoli sul mercato dell’energia e a superare le carenze del mercato che frenano l’efficienza nella fornitura e negli usi finali dell’energia.

Il decreto, inoltre, fissa l’obiettivo nazionale di risparmio energetico per il 2020, promuove l’efficienza energetica negli edifici e il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione, dispone che gli acquisti delle Pubbliche amministrazioni centrali si devono attenere al rispetto dei requisiti minimi di efficienza energetica, in occasione delle procedure per la stipula di contratti di acquisto o di nuova locazione di immobili ovvero di acquisto di prodotti e servizi.

 

controllo caldaie

Decreto del Presidente della Repubblica n° 74 del 16/04/2013. (Vigente al: 27-04-2017)

Ambito di intervento e finalita’

Il  decreto definisce i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, nonche’ i requisiti professionali e i criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e l’indipendenza degli esperti e degli organismi cui affidare i compiti di ispezione degli impianti di climatizzazione, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192.

 

ape

Decreto Legislativo n° 192 del 19/08/2005 . (Vigente al: 18-04-2017) Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia.

L’ art. 1 del d.lgl. 192/2005, fissa, tra le altre, le seguenti finalità:

“Comma 2. Il presente decreto definisce e integra criteri, condizioni e modalita’ per:

a) migliorare le prestazioni energetiche degli edifici;

b) favorire lo sviluppo, la valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici;

b-bis) determinare i criteri generali per la certificazione della prestazione energetica degli edifici e per il trasferimento delle relative informazioni in sede di compravendita e locazione;

b-ter) effettuare le ispezioni periodiche degli impianti per la climatizzazione invernale ed estiva al fine di ridurre il consumo energetico e le emissioni di biossido di carbonio”

 

NORMATIVA REGIONALE

fotovoltaico 2

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 6 del 09/02/2017

Piano energetico regionale – Fonti rinnovabili, risparmio energetico ed efficienza energetica (PERFER).

 

 

 

caldaia 2

DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL D.P.R. 16 APRILE 2013, n. 74

“Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell’articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192”.